Tecnologie

Dettaglio dell'articolo:

giovedì 08 novembre 2012

SFP Transceivers

L'ntroduzione delle fibre ottiche nel 1970 ha permesso lo sviluppo di standard Ethernet più veloci, come il Gigabit e 10 Gigabit Ethernet. I transceiver (da trans-mitter e receiver) a fibra ottica sono unità di ricetrasmissione che trasformano i dati della rete interna, che sono segnali elettrici, in segnali luminosi uscenti, e trasformano i segnali luminosi entranti in dati trasmissibili per la rete. Poichè agiscono come trasmettitori e ricevitori di dati, eliminano la necessità di inserire due elementi separati che trasmettano e ricevano informazioni.

Un transceiver SFP (Small Form-factor Pluggable)  è un ricetrasmettitore compatto e hot-plug (cioè pluggable in un dispositivo attivo), ampiamente usato nel campo della trasmissione dati e di rete. Questo ricetrasmettitore agisce prevalentemente come interfaccia tra un dispositivo di rete e il cavo di interconnessione. Il dispositivo di rete può essere qualunque dispositivo che sia dotato di una porta SFP apposita per il montaggio del transceiver, come uno siwtch, una scheda di rete, un router, un multiplexer. Il cavo di interconnessione è generalmente una fibra ottica, ma esistono SFP che connettono anche i tradizionali cavi in rame. In effetti questi apparecchi sono molto versatili, in grado di supportare i dispositivi e i cavi di trasmissione di fornitori diversi.

compralo su domuswire

 

I transceiver SFP sono compatibili con una serie di standard di comunicazione come Ethernet, SONET ed altri.SFP è una versione aggiornata del modulo Giga Bit Interface Converter (GBIC). SFP utilizza cavi a fibre ottiche LC per la sua interfaccia, mentre i cavi SC vengono utilizzati dalle interfacce in GBIC. SFP salva molto più spazio fisico rispetto GBIC, poiché ha solo la metà della dimensione di quest'ultimo. Un esempio si può vedere sotto, dove un SFP (a sinistra) è affiancato ad un GBIC (a destra) : la struttura dell'SFP è chiaramente più compatta.

compralo su domuswirecompralo su domuswire

 

SFP ha velocità di trasmissione che vanno da 100Mbps a 4 Gbps e può funzionare a distanze comprese tra 500 metri a centinaia di chilometri. La funzione di 'hot-plug' di SFP lo rende flessibile, le evoluzioni tecniche possono essere facilmente incorporate nel modulo SFP, e la sua compattezza facilita la manutenzione.

 

compralo su domuswire

I moduli ottici SFP esistono in diverse versioni, ogni versione ha diversi valori di lunghezza d'onda d'operazione e di distanza d'operazione: le lunghezze d'onda tipiche sono 850 nm, 1310 nm e 1550 nm, con distanze di 550 m (SX), a 10 km (LX) e 40 km (XD), rispettivamente. Ci sono anche altri tipi di SFP come DWDM, CWDM e bi-direzionale SFP con singola fibra con unghezze d'onda upstream e downstream di 1310 nm e 1490 nm.

Aziende leader nella produzione di SFP Transceiver sono Allied Telesis, Cisco Small Business e HP.

compralo su domuswire

Commenti:

Buongiorno, vorrei la seguente informazione, gli sfp grigi sono quelli che hanno frequenza da settare mentre quelli colorati hanno frequenza fissa giusto ? Quando si ha in mano un sfp come si vede ? Grazie, Paolo

Inviato da: Paolo il: 2016-04-07 11:42:16.737725

Grazie mille per la delucidazione, quale modulo consiglia per fibre LC-LC ?

Inviato da: Fabrizio Rocca il: 2017-06-21 16:39:41.704737

Scrivi un commento:

Archivio